Rimedi diradamento capelli

Rimedi diradamento capelli

La perdita dei capelli è un fenomeno che interessa gli uomini più delle donne, ma quando parliamo di diradamento, allora le donne sono quelle maggiormente colpite.

Il diradamento non ha niente a che vedere con alopecia e calvizie, ma consiste in una perdita anomala di capelli, il più delle volte temporanea, le cui cause possono essere molteplici.

Diradamento capelli: le cause

La caduta dei capelli è un fenomeno assolutamente fisiologico. Anche se non ce ne rendiamo conto, ogni giorno perdiamo una certa quantità di capelli. Ci sono poi periodi dell’anno in cui il fenomeno si incrementa (ad esempio durante i cambi di stagione). Questa caduta naturale del capelli non conduce però al diradamento degli stessi.

Quando la caduta dei capelli è più consistente di quello che dovrebbe, allora ci troviamo al cospetto di un problema tricologico che va individuato e risolto. Infatti un mancato intervento può condurre ad un rapido diradamento, con comparsa sulla testa di chiazze prive di capelli.

I fattori scatenanti del diradamento dei capelli possono essere molteplici. Vediamo di elencarne alcuni:

  • Ereditarietà

  • Eccessiva produzione di sebo

  • Squilibri ormonali (menopausa e gravidanza)

  • Nervosismo, stress, ansia e depressione

  • Carenze o eccessi vitaminici

  • Carenza di proteine

  • Tinture e piastre troppo frequenti

  • Patologie della tiroide

  • Avanzare del tempo

Queste elencate sono solo alcune delle cause del diradamento dei capelli. Alcune di esse sono temporanee e reversibili, ma è importante individuare tempestivamente la causa, in modo da poter intervenire in maniera adeguata.

Diradamento capelli: i rimedi

Dal momento che il diradamento dei capelli può avere differenti cause, non è possibile stabilire un rimedio efficace in assoluto contro questo problema. Ogni azione dovrà infatti essere mirata.

Esistono però una serie di rimedi naturali contro il diradamento, che è possibile adottare per favorire la ricrescita dei capelli. Alcune sostanze naturali che rendono forte il capello sono il fieno greco e l’aloe vera. Entrambi si usano per fare degli impacchi. Anche l’hennè, usato dalle donne per donare alla chioma dei riflessi rossicci, ha delle ottime proprietà rinforzanti e antiforfora. Degli impacchi naturali possono essere fatti anche sfruttando prodotti presenti nella nostra cucina come ad esempio l’avocado e l’olio d’oliva, da tenere in posa sui capelli prima dello shampoo.

Spesso il diradamento dei capelli è dovuto a carenze nutritive. Adottare una alimentazione sana e variata può essere la risposta a questo e ad altri problemi di salute. In particolare non deve mancare un adeguato apporto di vitamine del gruppo B, vitamina C, ferro e antiossidanti. Da evitare sono le bevande alcoliche e il fumo.

Un altro semplice sistema che può aiutare è quello di, quando si fa lo shampoo, dirigere verso la cute un getto di acqua fredda. Questo semplice trattamento riattiva la circolazione del sangue, permettendo il giusto afflusso di nutrienti verso il cuoio capelluto.

Esistono anche rimedi provvisori, che possono essere adottati durante il periodo di trattamento per minimizzare il diradamento. Si tratta di sistemi che vanno, in maniera molto naturale, a coprire le aree della testa prive di capelli. Cottonfix è un prodotto a base di fibre di cotone, che aderiscono alla cute, rimanendovi attaccate fino al prossimo shampoo. In questo modo si va a coprire le zone colpite dal diradamento, senza la necessità di nascondersi sotto cappelli o bandane.