Salute dei capelli e alimentazione

Salute dei capelli e alimentazione

Non vi è dubbio che l'alimentazione sia strettamente legata alla salute dei capelli. Infatti basta osservare la composizione dei capelli per capire che sono costituiti per una buona parte da proteine, mentre la restante da acqua, e oligominerali. Una di queste è la cheratina, una proteina che conosciamo tutti e che è la principale responsabile per rinforzare i capelli.

Poichè la cheratina è composta da aminoacidi essenziali, non c'è altra via per l'assunzione se non quella orale, indipendentemente dal fatto che sia cibo oppure un'integratore.

È chiaro che una dieta carente vitamine e ed integratori può rendere i capelli deboli, dove facilmente possono comparire le doppie punte oppure i capelli sfibrati.

A questo punto è semplice comprendere che un'alimentazione sana è uno dei rimedi naturali per sfoggiare dei capelli sani anche se non è l'unico.

Purtroppo però bisogna fare i conti con la realtà in quanto con il giusto apporto nutrizionale non ci garantiamo al 100% di stare lontani dalle moltitudini di patologie che riguardano il cuoio capelluto.

COME NUTRIRE I CAPELLI

Vitamina A. E' presente nelle verdure così dette “a foglia verde”, nel pesce di grandi dimensioni oppure nel tuorlo dell'uovo.

Tutte le vitamine del gruppo B. Si possono trovare nei fagioli o nei broccoli, in minima parte anche nei latticini. Sono utili per la produzione di sebo.

Vitamina B4. Serve a migliorare l'attività dei follicoli piliferi. Si può trovare in discreta quantità nel tuorlo d'uovo, patate, cereali ma anche nei pomodori.

Vitamina B5. Si trova nei funghi,nelle arachidi, nel fegato e sono di aiuto per la ricrescita dei capelli.

Vitamina B9. Viene anche chiamata acido folico. La carenza delle vitamina B9 causa telogen effluvium.

OLIGOMINERALI

Per avere dei capelli sani è fondamentale assumere la giusta quantità di minerali. Senza un giusto apporto di questi ultimi si va in contro alla perdita dei capelli.

FERRO. Si trova nella carne rossa e nella frutta. Anche gli spinaci contengono una buona quantità di ferro utile per combattere i capelli bianchi.

RAME. Anche questo è un'elemento utile per combattere la canizie.

ZINCO. Utile per la crescita dei capelli. Anche in questo caso l'assenza di questo elemento può causare la caduta dei capelli.

ZOLFO. Si trova nelle carni bianche ottimo per contrastare i capelli sfibrati e deboli.

DIETA CHE FAVORISCONO LA CADUTA DEI CAPELLI

Ormai quasi tutti hanno la possibilità di alimentarsi in modo corretto per mantenere i capelli sani, ma in questi anni anni molte persone fanno delle diete dimagranti che possono causare alopecia o diradamento dei capelli.

DIETA VEGANA E VEGETARIANA. E' una dieta che si basa principalmente nell'assunzione di sole verdure, rinunciando quasi totalmente alle proteine. Una dieta senza proteine può sfociare in una caduta di capelli già dal quattordicesimo giorno.

SCARSA ALIMENTAZIONE. Scarsa assunzione di verdura e frutta. Infatti la vitamina A contenuta in questi due elementi viene a mancare causando capelli secchi e poco lucidi e cute secca.

Si possono rinforzare i capelli assumendo del cioccolato, il quale è utile per la circolazione sanguigna della cute dei capelli. Un'altro alimento importante può essere il peperoncino, il quale funziona come vaso-dilatatore per il cuoio capelluto e può impedire la caduta dei capelli.

Nel caso in cui fosse difficile introdurre i giusti alimenti, è possibile usufruire degli integratori per capelli, magari con l'aiuto per la scelta del proprio medico, il quale saprà indicare quali siano quelli giusti per un'equilibrata assunzione di vitamine e oligominerali.

Se dopo un'alimentazione equilibrata si continuasse a perdere i capelli, forse è meglio rivolgersi ad un tricologo, il quale con l'aiuto di test per i capelli può far tornare il ciclo di ricrescita dei capelli dentro il limite prestabilito dalla natura.