PAGA IL TUO ORDINE ALLA CONSEGNA! ORDINI TELEFONICI  +389 608 5685

Tricodinia o dolore al cuoio capelluto

Tricodinia o dolore al cuoio capelluto

Il dolore è presente su buona parte della popolazione e si presenta sempre con un prurito alla testa, può essere causato da un'irritazione al cuoio capelluto che si verifica dalla radice dei capelli.

Chi soffre di questa patologia racconta di dolori alla cute dei capelli anche se non sanno localizzarli.

Non si sa ancora il perché, ma questo fenomeno è più presente sulle donne che sugli uomini, anche se su questi ultimi è comunque presente.

In ogni caso il dolore al cuoio capelluto è un segnale di un problema in corso.

Quali sono i sintomi

Le persone che soffrono di tricodinia, normalmente lamentano un bruciore alla testa, e hanno una sensazione di cute dei capelli irritata.

Il dolore al cuoio capelluto è causato dai nocicettori, cioè le terminazioni nervose situate nel secondo strato della cute dei capelli.

È normale che le persone che hanno avuto un'esperienza di infiammazione al cuoio capelluto siano preoccupate, specialmente se contemporanea ad una caduta di capelli.

Spesso chi soffre del dolore ai capelli soffre anche di alopecia da tricotillomania, una calvizie derivata dall'auto strappo dei capelli.

Cause del dolore al cuoio capelluto

Se siamo a conoscenza di cosa innesca l'infiammazione alla cute dei capelli, purtroppo non è chiaro il perché del dolore al cuoio capelluto. Come noto stress e ansia sono anche spesso presenti nelle persone che soffrono di tricodinia, con l'aggiunta della perdita dei capelli.

A questo punto siamo quasi certi che esiste una correlazione tra l'alopecia da stress e il dolore al cuoio capelluto..

Anche il sebo per quanto riguarda il dolore alla cute dei capelli ne è responsabile, infatti un eccesso di questa sostanza oleosa può sfociare in una dermatite seborroica, andando ad irritare la cute e aumentando il dolore.

Una conseguenza del sebo è senz'altro la forfora grassa, la quale contribuisce ad arrossare il cuoio capelluto. È normale quindi pensare che un cuoio capelluto infiammato sia responsabile del dolore.

Ultima ma non meno importante è l'infiammazione dei muscoli erettori, i quali se sottoposti a forze meccaniche come per esempio un elastico per capelli, una molletta oppure semplicemente un capellino, sono in grado di far sentire “male ai capelli”, i quali potrebbero essere infiammati assieme ai follicoli piliferi.

Dolore al cuoio capelluto accompagnato dal diradamento dei capelli

Accade spesso che le persone lamentano di una caduta di capelli in e allo stesso tempo un dolore al cuoio capelluto. Specialmente se esiste una relazione tra un'alopecia seborroica ma anche per quello che riguarda un telogen effluvio.

L'abbiamo accennato anche in precedenza, sentire un dolore al cuoio capelluto deve far pensare, in quanto potrebbe essere un avviso di un diradamento dei capelli precoce. Naturalmente se si verifica il dolore accompagnato dal prurito ai capelli non bisogna aspettare che cominci la caduta dei capelli ma cercare dei rimedi per contrastare o almeno alleviare la caduta dei capelli.

Rimedi per la tricodinia

Spesso la seborrea o forfora si presenta in concomitanza della tricodinia, quest'ultima deve essere curata con dei trattamenti tricologici i quali possono essere fondamentali per la rimozione del problema. Un metodo per combattere la tricodinia potrebbe essere l'igienizzazione del cuoio capelluto togliendo i batteri e le impurità con dei rimedi per combattere la caduta dei capelli.

Altri trattamenti per aiutare a combattere la tricodinia:

Massaggio ai capelli. Per aumentare la vascolarizzazione.

Trattamenti ad alta frequenza. Per igienizzare la cute.

Trattamenti a laser. Per eliminazione di sebo.