Bulbo pilifero

Bulbo pilifero

Il più delle volte si scambia la radice del capello con il bulbo pilifero. Infatti nella parte inferiore del capelli si può notare un piccolo gonfiore che non è il bulbo ma la radice, infatti il bulbo rimane inserito dentro la cute dei capelli anche se questi ultimi vengono strappati.

Bulbo Sano. Si trova dentro il follicolo pilifero, è colui che ha il compito di nutrire i capelli. Un bulbo sano e abbastanza tondo e pieno ed è molto facile da individuare in quando è molto più spesso del capello.

Bulbo e sebo grasso. Essendo inserito nella parte inferiore del capello, può essere facilmente procluso da un eccesso di sebo. Il cuoio capelluto è molto grassa e non è gradevole alla vista, i capelli al contrario sono grossi e secchi.

Iperidrosi di un bulbo. Il pH viene alterato in quanto le ghiandole sudoripare sotto ipersecrezione, la quale copre il bulbo pilifero.

Bulbo ricurvo. È la causa dei capelli fini e deboli. Spesso la causa alla cattiva irrorazione di sangue alla papilla dermica. Viene causata da un deficit di microcircolazione sanguigna con la conseguente ostacolazione delle sostanze nutritive alla papilla.

Bulbo atrofico. È possibile trovarlo sia su un cuoio capelluto grasso che secco. Si tratta di un bulbo in cattive condizioni causato dall'azione dei radicali liberi, è spesso accompagnato con una cospicua caduta di capelli.

Bulbo diritto. Il bulbo pilifero in questione, è molto piccolo e appare assotigliato, si riscontra per lo piò in casi di alopecia areata, la quale crea delle area sul cuoio capelluto completamente senza capelli.

Bulbo e sebo oleoso. Come nel caso precedente anche in questo caso il bulbo è a contatto con il sebo che rende i capello grassi e unti. Questo tipo di problema si verifica, sopratutto in presenza di seborrea.