Massaggio al cuoio capelluto

Massaggio al cuoio capelluto

Un massaggio al cuoio capelluto è molto utile in quanto riesce stimolare la circolazione sanguigna, la quale fornisce nutrimento ai follicoli piliferi aiutandoli nella ricrescita dei capelli. Naturalmente per fare un massaggio dei capelli bisogna utilizzare dei prodotti o degli olii adatti mentre è da evitare totalmente un massaggio a polpastrelli nudi. In questo modo se il massaggio è ben fatto e con la giusta intensità, potrebbe essere utile per rinforzare i capelli ma anche per evitare la caduta.

E' da chiarire che, se il soggetto sente dolore al cuoio capelluto, è meglio evitare questo tipo di massaggi, in quanto i follicoli potrebbero essere occlusi per una quantità eccessiva di sebo prodotta dalla cute. Infatti il massaggio al cuoio capelluto è utile ma tende a favorire una ulteriore produzione di sebo, si consiglia infatti di non eseguire dei massaggi troppo lunghi.

È naturale che se i massaggi vengono eseguiti senza con l'uso di prodotti per capelli non appropriati, il dolore sulla cute potrebbe accentuarsi e divenire così più persistente, in questo caso potrebbe essere che l'ipersecrezione sebacea sia intervenuta. A questo punto forse è meglio rivolgersi ad un centro tricologico e farsi aiutare da esperti.

Solitamente massaggiare il cuoio capelluto, sopratutto se fatto da persone esperte può essere in grado di rallentare o addirittura fermare la stempiatura o il diradamento dei capelli, e può essere essenziale per rinforzare i capelli.

A questo punto per riepilogare il massaggio per capelli serve a:

Aiutare ad eliminare la forfora

Evitare la follicolite

Rilassamento di tutto il corpo e tensioni

Stimolazione delle ricrescita dei capelli

Rendere i capelli più vivi

Aiutare la microcircolazione sanguigna