Alopecia androgenetica o calvizie

Alopecia androgenetica o calvizie

Se parliamo di alopecia androgenetica oppure di calvizie, che siano maschili o femminili, dobbiamo renderci contro che stiamo parlando della stessa medesima cosa. Infatti è solo un modo per chiamare la perdita di capelli in due modi diversi. Se invece parliamo di perdita di capelli fisiologica, a cui tutte le persone ne sono soggette significa che i capelli che sono caduti ricresceranno, in un periodo che può essere di due anni come di sei anni.

É differente invece se parliamo di alopecia androgenetica, infatti in quest'ultimo caso la caduta dei capelli si ripete in un lasso di tempo molto corto, andando ad impedire la ricrescita dei capelli stessi. Con l'alopcia androgenetica i capelli ricrescono sempre più fini e deboli e senza pigmento.

Solitamente si manifesta con un diradamento dei capelli nella parte frontale,

Essendo un tipo di alopecia di genere ereditario ossia con caratteristiche genetiche e ormonali, essendo un problema abbastanza comune esistono numerosi sintomi:

Alopecia androgenetica. Chiaramente di origine genetica ereditaria

Calvizie. Parola con cui ci si esprime per precisare che una persona soffre di caduta di capelli

Alopecia comune. Altro modo per indicare una perdita di capelli. Il comune sta per indicarne la perdita ma non la causa.

Calvizie comune. È un modo per indicare una caduta di capelli in persone senza indicare esattamente la causa.

Calvizie femminile. Caduta di capelli che si verifica in un soggetto donna

Calvizie maschile. Caduta di capelli che si verifica su un soggetto uomo

Il fenomeno dell'alopecia è solitamente presente negli uomini anche se negli ultimi anni si è visto un avanzare della presenza della caduta di capelli anche sulle donne.

ALOPECIA ANDROGENETICA MASCHILE

Si divide principalmente in due tipi:

Calvizie precoce. Solitamente si verifica in soggetti giovani, infatti già dall'età deo 18-19 anni compaiono le prime avvisaglie. Verso i 23-23 anni la situazione diventa più grave e il diradamento diventa molto più diffuso. Possiamo trovare la causa di questo tipo si alopecia nei geni dei genitori solitamente, infatti possiamo dire che sia di tipo ereditario.

Calvizie lenta. Si presenta verso i 25 anni e ha un lento progredire il risultato finale sarà una calvizie che è presente su tutto il cuoio capelluto.

Per misurare il livello di calvizie maschile si deve usare la scala di Norwood ed Hamilton

CALVIZIE FEMMINILE

La calvizie femminile comincia solitamente su donne che hanno raggiunto il trentacinquesimo anno di età, ma a differenza dell'uomo il diradamento è ben distribuito su tutto il cuoio capelluto. Se il diradamento dei capelli dovesse avvenire in modo non distribuito ma bensì a chiazze, probabilmente non ci troviamo di fronte ad un'alopecia femminile ma ad altre forme di alopecia o di caduta di capelli compresa quella da stress. Anche il parto potrebbe generare una sorta di alopecia androgenetica femminile, a volte grave a volte meno. Anche la caduta di capelli stagionale potrebbe essere concausa di un diradamento. La scala di Ludwig è invece il metodo per misurare il livello di calvizie femminile raggiunto.

CAUSE ALOPECIA ANDROGENETICA O CALVIZIE

Le cause che possono portare ad un caduta di capelli sono moltissime:

Problemi vascolari

Problemi di inquinamento

Problemi legati al metabolismo

Problemi legati a tossicità

Problemi psicologici

RIMEDI CONTRO L'ALOPECIA ANDROGENETICA O CALVIZIE

Ormai sappiamo che per una calvizie o alopecia androgenetica non ci sono delle cure o dei rimedi, che possono essere utili par fermare la caduta dei capelli, ma negli ultimi anni si è stabilito per rallentare o contrastare la caduta dei capelli è possibile. Un tricogramma o test del capelli potrebbe essere utili per individuare le cause che hanno portato l'individuo alla perdita dei capelli.

Esistono anche i trattamenti laser, i quali usano delle onde ad alta frequenza per combattere la caduta dei capelli, è logico che usato da solo può dare dei buoni risultati, ma la soluzione migliore è quello di combinarlo con dei trattamenti tricologici adeguati in grado di fermare la caduta dei capelli.