Rimedi caduta capelli

Rimedi caduta capelli

Possiamo considerare una caduta di capelli anomala solo nel caso che il quantitativo di capelli che cadono quotidianamente sia molto maggiore rispetto la perdita di capelli fisiologica. In ogni caso è bene tenere in considerazione che il cambiamento delle stagioni va ad accentuare non poco la situazione, specialmente nei periodi di primavera e autunno. Se il fenomeno non cessasse in breve tempo potrebbe comparire un diradamento dei capelli, in quanto i capelli caduti non vengono opportunamente sostituiti. In questo caso per le donne potrebbe comparire un diradamento dei capelli, mentre per gli uomini una stempiatura.

Capita spesso che le persone che sono coinvolte in questo "perdere i capelli", tendono a sottovalutarne l'importanza. Non sono pochi i casi dove la mancanza di iniziativa porti i soggetti ad intervenire con mesi oppure anni di ritardo.

RIMEDI NATURALI NON INDICATI

Molte persone spesso non hanno nemmeno la voglia o il carattere per combattere la caduta di capelli, ma ne esistono altrettanti che vanno per sentito dire oppure usano il classico metodo “fai da te”, i risultati possono essere più o meno adeguati anche se per salvare una caduta di capelli precoce per esempio bisognerebbe intervenite con delle cure studiate appositamente dagli esperti.

RIMEDI ALLA CADUTA DEI CAPELLI

Alimentazione equilibrata – una dieta equilibrata può fornire alla capigliatura un giusto apporto per contribuire alla salute dei capelli, ma molto spesso non basta. In poche parole molte persone pensano che la mancanza di vitamine ai capelli possa essere la causa del problema ma sicuramente anche questo metodo fai da te non può essere considerato un rimedio anti caduta.

Integratori alimentari – In farmacia è possibile acquistare moltissimi integratori alimentari, a volte suggeriti proprio dai farmacisti. I clienti pensano che una somministrazione di questi ultimi possa bastare, anche se non è così. Possiamo dire che gli integratori sono si di utile aiuto ma non sono la soluzione adatta al diradamento.

Trattamenti a base di cheratina – Sappiamo tutti che la cheratina è la maggior sostanza contenuta nei capelli, infatti spesso si pensa che aumentando la proteina nei capelli, essi possano fortificarsi e magari fermare la caduta. Anche in questo caso possiamo dire che tali trattamenti sono si utili ai capelli sia per ristrutturarli che per rinforzarli, ma non è possibile considerarli la soluzione definitiva contro la caduta dei capelli.

Massaggio alla cute e al cuoio capelluto – Non si può dire che i massaggi al cuoio capelluto non siano utili, infatti con dei massaggi fatti bene possono risultare efficaci per la circolazione sanguigna ma anche per portare valori nutrizionali ai capelli. Purtroppo anche questo genere di soluzione non viene considerata il rimedio finale per tenere i capelli attaccati al cuoio capelluto.

Impacchi per capelli – Per un indebolimento di lieve entità anche le maschere per capelli sono utili anche se il più delle volte visto che i capelli sono già diventati fini o sfibrati, questo genere di soluzione non è la più adeguata.

FARMACI ANTICADUTA

Sempre più farmaci fanno parte del mercato della perdita dei capelli. Per esempio il principio attivo del finasteride, noto farmaco conosciuto dalle persone che sono soggette a questo tipo di problemi ha dimostrato tutta la sua efficacia. Era stato studiato per la cura del cancro prostale, ma si è rivelato utile per contrastare la perdita dei capelli.

Proscar con il Minoxidil, sono i prodotti farmaceutici più conosciuti e prescritti da specialisti tricologici nell'ambito del settore della tricologia ed entrambi hanno come principio attivo il finasteride, il quale va ad inibire l'enzima 5 reduttasi il quale viene considerato concausa della perdita dei capelli e della troppa produzione di sebo. Questi farmaci non sono privi di controindicazioni, in quanto hanno dei pesanti effetti collaterali.

CADUTA DI CAPELLI E RIMEDI DIFFERENTI DA QUELLI FARMACOLOGICI

Non è impossibile provare ad intervenire per contrastare la caduta dei capelli con trattamenti oppure con delle tecnologie per la caduta dei capelli che non usano nessun tipo di farmaco. I trattamenti tricologici sono utili per purificare la cute dei capelli, eliminando le impurità che rendono il cuoio capelluto poco consono per la ricrescita dei capelli.

Non ultimi a questa tecnologia sono i laser per capelli oppure l'alta frequenza, i quali sono considerati utili per aiutare il cuoio capelluto ad rigenerarsi in quanto riescono a vascolarizzare i bulbi piliferi con la formazione di capelli nuovi.

Per l'utilizzo di questo genere di macchinari è necessario prima di tutto trovare la causa responsabile delle caduta dei capelli, per poi trovare la soluzione più adatta al problema. Un test del capello con l'aiuto del tricogramma si potrebbe analizzare in quale stadio i capelli si trovano. Anagen, catagen e telogen sono gli unici tre stadi della perdita dei capelli.