Soluzioni alla calvizie

Soluzioni alla calvizie

Arriva dalla Germania una notizia molto importante e proprio dall'università di genetica di Bonn che sembra che un gene posso essere la causa principale che va ad influenzare la perdita di capelli. La notizia si puo' leggere anche sul famoso sito online di Nature genetics.

La Grandissima scoperta sembra sia avvenuta attraverso un gruppo di pazienti affetti da due differenti tipi di patologia le quali vanno ad influenzare la ricrescita dei capelli. L'ipotricosi ereditaria e' una malattia genetica che solitamente e' la causa che può avvenire della perdita di capelli sin dai bambini più piccoli( la perdita di capelli avviene spesso durante il quinto o il sesto mese, mentre la seconda patologia influenza non poco la perdita dei capelli, oppure facendoli crescere secchi, diradati e spesso anche lanosi.

Per queste patologie non e' stato difficile identificare il gene P2E5, il quale e' normalmente riscontrabile nei follicoli piliferi e possiamo paragonarlo ad un interruttore ON OFF il quale causa la crescita dei capelli, e' chiaro che risulterebbe spento quando si verificano delle calvizie. Pero' la notizia che tutti attendavamo e che può far felici le persone che soffrono della caduta dei capelli e' che la notizia ha trovato riscontro anche con degli studi eseguiti negli stati uniti da un famoso dermatologo chiamato Jerry Shapiro il quale con l'aiuto della studiosa Vera Price sono stati in grado di attivare il suddetto gene P2E5 per cui a dare la luce e a far ricominciare la crescita dei capelli.

I due studiosi americani avendo impiegato lunghi studi per stimolare la crescita dei capelli hanno scovato che l'acido lisofostadico potrebbe essere complice per lo sviluppo del follicolo pilifero. Mettendo assieme le due scoperte si aprono nuovi orizzonti per quanto riguarda la cura della calvizie, le quali potranno essere utili in futuro per lo sviluppo di nuovi prodotti anti caduta.Per cui attendiamo con impazienza che questo genere di risultato sia utile per una buona causa e per far in modo di trovare nuovi medicinali che sia efficaci contro la caduta dei capelli. Per cui potrebbe essere che una buona terapia sia ormai alle porte, arriverà poi il momento che non faremo più uso di prodotti e cure per ricrescita dei capelli.