CADUTA DI CAPELLI STAGIONALE

CADUTA DI CAPELLI STAGIONALE

CADUTA DI CAPELLI NELLE STAGIONI DI PRIMAVERA E AUTUNNO

Se parliamo di caduta di capelli stagionale, significa che ci troviamo davanti ad un numero maggiore di capelli che cadono rispetto alla normalità, nelle stagioni di autunno oppure primavera, e tale fenomeno è ricorrente sia negli uomini ma anche nelle donne.
Per cui seguendo la natura la perdita di capelli è più cospicua, proprio come succede nelle piante con le foglie e negli animali con il cambiamento del manto peloso.
In realtà non siamo ancora a conoscenza del perché avvenga questo fenomeno, e naturalmente i pareri di vari studiosi sono molto contrastanti, infatti c'è chi parla di eredità genetica e chi invece vorrebbe far intendere che il rapporto giorno notte possa scompensare l'equilibrio ormonale degli animali, inducendoli a perdere il pelo, mentre le persone sono portate alla perdita dei capelli. Non mancano nemmeno quelli che danno la colpa alla vita odierna, infatti ritmi frenetici accompagnati da inquinamento atmosferico, e perché non aggiungere anche lavoro e stress portano all'aumento della caduta di capelli.
Per ora ci limitiamo a dire che questa caduta di capelli stagionale e' prevalentemente fisiologica, in quanto i capelli come sappiamo tutti , hanno un ciclo di vita il quale può avere una durata anche di 5 oppure 6 anni prima di far morire il follicolo pilifero definitivamente, l'opzione più appropriata è che le stagioni possano accelerare il ciclo di vita dei capelli.

CADUTA CAPELLI PATOLOGICA OPPURE PERDITA DI CAPELLI DI STAGIONE?

Non possiamo biasimare le persone che ne sono afflitte della patologia dell'alopecia , cioè quelle persone che fino a ieri avevano una testa piena di capelli all'improvviso possono ritrovarsi a cercare su internet per una consulenza in centri tricologici specializzati. In autunno anche gli individui con folte capigliature possono ritrovarsi davanti ad una massiccia caduta di capelli, e dove anche se l'esame del capello non ha riscontrato niente di anomalo non è detto che si parli di un fenomeno stagionale. In questo caso possiamo dire che a cadere sono i capelli della cosi' detta fase telogen, da qui appunto il nome telogen effluvium.
Però non e' impossibile ritrovarsi in casi dove l'aumento stagionale potrebbe mascherare il vero problema della caduta dei capelli,per esempio uno stress oltre misura, o magari di tipo fisico oppure psichico va ad influire negativamente sulla salute dei capelli e li va ad indebolire.
Anche un dolore al cuoio capelluto potrebbe essere l'allarme di una imminente perdita di capelli , oppure per esempio una cosa che capita tutti i giorni è il prurito alla testa. Se siete nel dubbio dirigersi in un centro specializzato per controllare che non ci siano fattori anomali che incidano sarebbe l'ideale.. In questo caso un tricologo serio può fare le valutazioni del caso, solo una volta dopo aver per trovare una soluzione o dei rimedi alla caduta dei capelli si potrà esprimere.
CADUTA DI CAPELLI FUORI STAGIONE
Anche se ormai sappiamo che la caduta di capelli è concentrata solitamente nelle stagioni di autunno e primavera, potrebbe capitare che anche in estate possa essere generata una perdita di capelli, il che non e' normale. Davanti a una situazione del genere non dobbiamo stupirci perché se per esempio la caduta arriva d'estate potrebbero esistere dei fattori che possono influire sulla salute del cuoio capelluto.
Cause che possono causare la caduta di capelli:
SOLE: I raggi UV possono rendere la salute dei capelli precaria andandoli così a far sembrare dei capelli sfibrati o comunque deboli.
CLORO E SALSO DEL MARE: Sono i tipici elementi che troviamo in piscina, queste sostanze rendono i capelli secchi i quali possono essere solo aiutati con l'utilizzo di trattamenti per aiutare i capelli secchi a riprendere vigore.
USO DI SHAMPOO: Per eliminare sudore, salsedine o cloro in generale , spesso siamo costretti ad usare prodotti detergenti che a volte non sono testati per essere utilizzati sulla cute, in questo caso possono essere la causa della caduta dei capelli.
IDRATAZIONE E ALIMENTAZIONE: E' chiaro che in estate il corpo umano ma anche di altri animali, ha bisogno di essere idratato proprio per il fatto che potrebbe essere la causa di un danneggiamento della cute o addirittura dei capelli stessi. Anche un'alimentazione non appropriata e con carenza di vitamine oppure di sali minerali, può sfociare in un problema di capelli.
Per cui non e' mai da sottovalutare una visita in centri specializzati per la cura dei capelli, in questo caso per esempio un esame del capello, potrebbe essere utile per verificare se la perdita dei capelli era già in atto oppure una conseguenza. Delle suddette cause. Non possiamo comunque dimenticare che non tutti i tipi di capelli sono uguali, potrebbe essere che esistano differenti cure per il diradamento dei capelli e per rinforzare i capelli.